Egitto

4 giugno

Giornata di riflessione spirituale

 
X Assemblea della Delegazione di Egitto
Secondo giorno, 4 giugno 2014
Giornata di riflessione spirituale


Alle 9 del mattino la riflessione di Mons. Adel Zaki sul tema dell’assemblea:
“Io e la famiglia adoriamo il Signore” (Giosuè 24, 15) ci ha invitate sentirci personalmente responsabili della chiamata e della missione cui siamo mandate.
Ma quale Dio siamo chiamate a servire? Abbiamo bisogno di “rispolverare” la nostra idea di Dio.
Io e la mia famiglia: io, in prima persona, sono responsabile.
Quale servizio? Non importa se interno o esterno, se importante o nascosto.
Dio non attende da noi cose meravigliose quanto il fare tutto con amore, disponibltà, coraggio, gioia.

E Madre Maritilde, nel pomeriggio, ci ha allietate parlandoci della “gioia“ della vocazione.
Una comunità religiosa che vive la gioia è testimonianza che edifica chi la guarda.
Anche noi, come San Francesco e Madre Elisabetta, possiamo contribuire a cambiare il mondo rendendolo più umano e solidale. Credere che non siamo sole e che Dio attraversa con noi il tempo della prova è una grande forza per la nostra vita e la nostra missione.
Gioia e letizia sono i frutti di un’esistenza che si sente custodita dalla tenerezza di Dio.

Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
 
 
Spaziatore
 
 
Spaziatore

 
Torna alla pagina precedente